• Pubblicata il:
  • Autore: PLASMON
  • Categoria: Racconti orge
  • Pubblicata il:
  • Autore: PLASMON
  • Categoria: Racconti orge

L'ACCOMPAGNATRICE ACCOMPAGNATA – parte I

Denise, la mia ragazza, fa l'accompagnatrice accompagnata, cioè le lascio fare la escort purchè io l'accompagni e possa vedere tutto. E' inutile che storciate il naso, è una forma d'amore, di protezione. Ieri sera siamo usciti presto, verso le 19. Lei indossava un top corto con una minigonna che la faceva apparire calda e selvaggia.... diciamo troia! Riuscivo a vedere la sua pancia nuda così come le cosce e le gambe. Se mi piegavo per allacciare le scarpe, avevo una buona visuale anche del suo perizoma e della regione pelvica. L'ho portata in macchina a un appuntamento nella villa di campagna di uno sconosciuto. Era un lavoro di una notte intera . Siamo arrivati alle 20, lui era in piedi nel sotto il portico dell'ingresso per riceverci. Ha camminato verso di noi e ci ha dato un caloroso benvenuto. Ferrari era un uomo ricco e intelligente, un commerciante che importava dalla Cina articoli sportivi sin dal 1990 e li rivendeva in Italia moltiplicando il prezzo per 10. Ci ha invitato nella sala da pranzo e ha chiamato la cameriera con 2 bottiglie di champagne fresco e 3 bicchieri di cristallo. Fissando quella vacca stratosferica della mia fidanzata, ha tirato fuori una busta dalla tasca e gliel'ha data. Dopo un po', Denise si è seduta su una coscia di Ferrari bevendo lo champagne dal bicchiere di lui. Io li guardavo in silenzio. Lui ha iniziato a levarle il top lasciandola con le grandi tette nude, le ha succhiate sbavando e le ha messo l'altra mano sulla gonna, per tirarla giù. Poi si è spostato sul divano mentre la mia ragazza lo spogliava dei pantaloni e della camicia. Fisicamente, era il prototipo del vecchio porco italiano: pancia prominente, pochi capelli castani vergognosamente tinti, peli ovunque e cazzetto corto incorniciato da grossi coglioni penzolanti. Osservandomi, Ferrari ha detto: - Togli i vestiti anche te, ragazzo... mi aiuterai a far sesso. Ero spiazzato. I clienti sapevano che io avrei solo assistito, era la prima volta che uno di loro mi coinvolgeva. Stavo per sfancularlo, ma poi ho pensato al contenuto della grossa e grassa busta e ho fatto buon viso a cattivo gioco. Denise si è accovacciata di fronte a Ferrari e ha cominciato a smanettare il suo cazzetto cercando di farlo drizzare. Vista la debole risposta, si è sporta più in alto per baciare il suo viso e le sue labbra putride. Lui ha preso la lingua della mia ragazza in bocca per succhiarla e le ha infilato due dita nella fica. Lei ha finto che le piacesse gemendo un po' e il vecchio si è ringalluzzito. Ha avuto una mediocre erezione e Denise si è subito precipitata di nuovo fra le sue gambe per baciargli il pene. CONTINUA

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!